Tecniche evolute in cucina: perché il master dello chef Sangiorgi è fondamentale

Dal prossimo 15 giugno l’Accademia Niko Romito ospiterà per tre giorni il master di “Tecniche di cucina avanzata, sottovuoto e a bassa temperatura” dello chef Fabrizio Sangiorgi.

La sede dell’Accademia Niko Romito

 

 

 

Conoscenze fondamentali

Si tratta di uno dei corsi più attesi nella scuola di alta formazione di Castel di Sangro, in quanto è proprio la conoscenza delle tecniche evolute di cucina a fare oramai la differenza tra i cuochi. La sensibilità sempre crescente verso un cibo più salutare e il ruolo determinante della scienza in cucina ha riportato la tecnologia del sottovuoto in primo piano. Conoscere queste tecnologie è dunque fondamentale per realizzare una cucina moderna e salutare, ma anche per fare ricerca sugli ingredienti.

Chi è il docente

Diplomato all’istituto alberghiero, Fabrizio Sangiorgi ha seguito numerosi corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, tra cui uno sul sottovuoto con il Maitre Cuisinier de France Pierre Paumel, che lo ha iniziato a questa affascinante tecnica. Da quella esperienza in poi Sangiorgi ha sviluppato un grande interesse per gli aspetti tecnologici e manageriali della cucina, che oggi lo porta ad essere uno dei punti di riferimento internazionale per la tecnica del sottovuoto.

Ricercatore, scrittore, manager

Fabrizio Sangiorgi nel 2007 ha reso pubblica la sua ricerca sulle tecniche avanzate di cucina scrivendo il libro “Sottovuoto. Tecnica evoluta”, per i tipi di Bibliotheca Culinaria. Un’opera – ristampata nel 2013 – che ripercorre tutte le fasi della conservazione e della cottura sottovuoto (diretta e indiretta), unendo teoria e pratica, rigore e creatività, scienza e ricette. Oggi Sangiorgi è il presidente della società First Quality Management Srl, che si occupa di consulenza imprenditoriale e aziendale nel settore food. Collabora con l’Università dei Sapori di Perugia e con la scuola del Gambero Rosso.

Lo chef Fabrizio Sangiorgi

Tre giorni di full immersion

Mercoledì 15 giugno 2022, primo giorno di master, la lezione si svolgerà nell’aula multimediale dell’Accademia Niko Romito. Durante la giornata di lezione teorica si affronteranno questi argomenti: la cucina tecnologica, sostenibilità economica della cucina e food cost. Nei giorni 16 e 17 giugno le lezioni pratiche si svolgeranno nei laboratori di cucina dell’Accademia, e si svolgeranno sui temi: il sottovuoto e le sue tecniche applicative, gli strumenti e i materiali, la cottura, la pastorizzazione, i sali bilanciati, i liquidi di governo, i condimenti, applicazioni nel mondo dei vegetali, delle carni e del pesce. Tre giorni di full immersion con lezioni che si svolgono dalle ore 9,30 alle 13 e dalle 14 alle 18,30. Al termine di questo periodo si terrà un test di verifica.

Chi può frequentare il master

Dal titolare della trattoria allo chef del ristorante gourmet. Dal cuoco di cucina da bar a quello di fast food, di sala mensa o di catering. Dal semplice appassionato di cucina al cuoco che vuole specializzarsi e affinare le proprie tecniche di cucina. Da tutti coloro che, avendo superato i 35 anni, non possono più iscriversi al corso di cucina italiana professionale della durata di 12 mesi, ma che grazie ai master dell’Accademia possono ricevere lo stesso livello di alta formazione. L’unico requisito richiesto per frequentare il master di Sangiorgi è la maggiore età.

Il laboratorio di cucina dell’Accademia Niko Romito

Quanto costa e cosa offre il master

Iscriversi al master di “Tecniche di cucina avanzata, sottovuoto e a bassa temperatura” costa 800 euro più Iva. Per partecipare alla tre giorni bisogna inviare il Curriculum Vitae all’indirizzo info@nikoromitoformazione.it specificando nell’oggetto dell’email “MASTER CUCINA TECNOLOGICA 2022” e allegando l’Informativa sulla privacy firmata. Il documento da firmare e inviare insieme al curriculum può essere scaricato qui. I posti sono limitati.

Agli iscritti verranno fornite le dispense didattiche, una giacca con il logo della scuola, una pettorina, un cappello da cuoco, un canovaccio da cucina con il logo della scuola. Il pranzo verrà preparato e condiviso durante la pausa con chef e allievi. Al termine delle lezioni, ai partecipanti verrà consegnato un attestato di frequenza del master. Altre informazioni possono essere richieste alla segreteria dell’Accademia durante l’orario di ufficio, telefonando allo 0864.840610.

@RIPRODUZIONE RISERVATA