Skip to main content

Tre stelle Michelin al Reale

By November 5, 2013June 20th, 2022News

Guida Michelin 2014: il ristorante Reale di Castel di Sangro in provincia dell’Aquila si aggiudica la terza stella della Guida più importante del pianeta.
Un sogno che diventa realtà per il giovane chef Niko Romito, sua sorella Cristiana e la loro formidabile squadra.

Non ha neppure compiuto 40 anni e da oggi entra nell’olimpo dei cuochi conquistando la terza stella della Guida più attesa dagli chef di tutto il mondo. Niko Romito, chef del ristorante Reale di Castel di Sangro, si è appena aggiudicato la terza stella nell’edizione 2014 della Guida Michelin curata da Sergio Lovrinovich. L’assegnazione è avvenuta oggi 5 novembre a Milano a Palazzo Giureconsulti.

«È semplicemente la realizzazione di un sogno». Queste le prime parole di un emozionato Niko Romito dopo l’annuncio del conferimento della terza stella Michelin.
«Un risultato meraviglioso – continua lo chef – che ci ripaga delle scelte e del lavoro fatti in questi anni. Voglio condividere questa gioia con mia sorella Cristiana e con la mia instancabile squadra, perché questa è senza dubbio la vittoria di un gruppo. E per chi ci chiede cosa succederà, rispondo che continueremo a lavorare senza perdere di vista i nostri principi, lo studio in cucina, il lavoro sugli ingredienti e sulle materie prime e, soprattutto, senza dimenticare l’importanza della ricerca e dei progetti formativi come la Niko Romito Formazione e Spazio e di cultura gastronomica come Unforketable».

Più che un percorso in crescita, quella del talentuoso chef abruzzese è stata un’ascesa inarrestabile. Dal 2000 Niko Romito gestisce, con la sorella Cristiana, il Ristorante Reale a Rivisondoli. Nel 2007 conquista la prima stella Michelin, nel 2009 la seconda. Ai vertici di tutte le guide gastronomiche italiane . Vanta consulenze e relazioni in importanti convegni a livello internazionale. É coautore del libro “Semplicità Reale” (Giunti). Nel 2011 i locali del Reale si trasferiscono a Casadonna, un ex convento a Castel di Sangro del XVI secolo finemente restaurato. Nel 2012 fonda la scuola di alta gastronomia Niko Romito Formazione. Tre mesi fa apre Spazio un ristorante-laboratorio nel quale gli studenti della Scuola completano il loro percorso formativo. E ancora, ultimo progetto in ordine di tempo, le video ricette di Unforketable.

«La nostra squadra è composta – affermano Niko e Cristiana– da ragazzi giovani come noi, che hanno tanta voglia di crescere e sviluppare idee. Ci teniamo ad evidenziare che questo riconoscimento, che ci riempie di orgoglio e ci sprona a fare sempre meglio, per noi rappresenta un punto di partenza e non di arrivo. Sin dall’inizio abbiamo creduto nel nostro territorio, è da qui che siamo partiti, è qui che abbiamo scelto di restare e sempre da qui che vogliamo continuare il nostro percorso lavorativo».

Niko Romito incarna perfettamente l’immagine del giovane autodidatta capace di pensare alla cucina come ad un progetto complessivo fatto di identità, tavola, ricerca, studio e formazione proiettato in un panorama internazionale. Fino a ieri 104, oggi, con l’ingresso del Reale, i ristoranti con tre stelle nel mondo diventano 105.

«Mia sorella Cristiana, – conclude lo chef- la squadra del Reale ed io ringraziamo tutte le persone che in questi ultimi anni ci sono state vicine, e vogliamo condividere con loro questo grandissimo risultato».

Guarda la video intervista a Niko Romito subito dopo la consegna del premio.Michelin Guide 2014: Reale Restaurant of Castel di Sangro (L’Aquila) has been awarded his third star by Michelin, the most recognized restaurant guide in the world.
It is a dream come true for the young Chef Niko Romito, his sister Cristiana and their extraordinary team.

Although he is not even 40, Niko Romito he now enters into the chefs’ “Olympus”.
“It is the realization of a dream.” These are the first words of an excited Niko Romito after the announcement of the award. “A wonderful achievement” says the Chef. “This rewards the choices and the work done in recent years. I want to share this joy with my sister Cristiana and my tireless team, because without any doubt, it is the victory of a group.

And to those who ask what will happen, I say that we will continue to work without loosing sight of our principles: the study in the kitchen, the work on the ingredients and raw materials and, above all, the importance of research and training projects. Theese include the “Niko Romito Formazione”, “Spazio” and the gastronomic culture project “Unforketable”.

The path of the talented Chef of Abruzzo has been an unstoppable rise.
Since 2000 Niko Romito with his sister Cristiana managed Ristorante Reale a Rivisondoli. In 2007 he won his first Michelin Star and in 2009, the second. In all the Italian gastronomic guides, Niko is among the top chefs. He consults and reports on important international conferences and is the co-author of the book “Semplicità Reale” (Giunti).
In 2011 they moved the Reale to Casadonna, a former convent of the sixteenth century. They spent over a year restoring and modernizing the property.
In 2012 Niko founded the school of haute cuisine Niko Romito Formazione. Three months ago he opened Spazio a restaurant-laboratory, where students of the school can complete their training. The latest project is Unforketable, a series of video recipes.

“Our team consists of young guys like us,” say Niko and Cristianna. “They have a great desire to grow and to develop ideas. We wish to point out that this recognition, which fills us with pride and encourages us to do even better, is a starting point and not the end. From the beginning we believed in Abruzzi, which is where we started. This is where we choose to stay and from here we want to continue our career path”.

Niko Romito perfectly embodies the image of a young self-taught chef, able to think of  the Kitchen as an overall project consisting of identity, research, and training projected onto an international scene.

Today with the addition of Reale, the number restaurants in the world with three Michelin Stars becomes 105. “My sister Cristiana” concludes the Chef “the team and I, want to thank all the people who have supported us. We want to share with them this great achievement“.

One Comment

  • Michelangelo della Porta says:

    Caro Niko ad ascoltare le tue parole per me e’ stato come respirare una boccata di aria pura, quella della tua Rivisondoli dove sono stato tante volte quando tu non avevi ancora visto la luce di questa dimensione. Sono nato infatti 72 anni fa a Pescara ma ho vissuto il mio sogno professionale a Roma come architetto, Sono ora da sette anni in Uruguay e da poco ho deciso di tornare in Italia, contrariamente a quanto pensassi e nonostante i miasmi di aria fetida che provengono da ogni dove
    , soprattutto dai piani piu’ alti. Ti prometto che verro’ a trovarti per assaporare alcune delle tue creazioni, in modo particolare quelle adatte a chi non mangia piu’ ne’ carne ne’ pesce da 24 anni! Felicitazioni per il successo conseguito a te, tua sorella ed al gruppo intero.

Leave a Reply

CORSO DI CUCINA ITALIANA PROFESSIONALE

Sono aperte le iscrizioni al 21° Corso
Inizio: 25 marzo 2024

SCOPRI DI PIÙ