Skip to main content

Natale Zerbi, un cuoco nella dimora storica di famiglia

Precisi obiettivi di vita e di lavoro hanno guidato Natale Zerbi nella scelta di diventare cuoco professionista. Nato a Reggio Calabria nel 1990, diplomato al liceo classico e per quattro anni studente alla facoltà di Economia e Statistica dell’Università di Cosenza, l’ex allievo dell’Accademia oggi è chef stagionale al ristorante “Principe delle Nevi” di Cervinia (Aosta) e chef resident al ristorante di famiglia “Villa Zerbi” di Taurianova (Reggio Calabria).

Il giardino di Villa Zerbi a Taurianova

Il progetto Villa Zerbi

Tutto è cominciato dopo che il nonno paterno, Natale Zerbi, decise nel 2002 di ristrutturare la dimora di famiglia, un palazzo in stile barocco siciliano costruito nel 1786, dopo il terribile terremoto che tre anni prima aveva distrutto la Calabria meridionale e la Sicilia, provocando circa 50.000 vittime. Restaurata nel rispetto delle disposizioni ministeriali, Villa Zerbi è stata inserita nelle dimore storiche calabresi di particolare interesse storico-artistico.
In seguito è stato lo stesso nonno ad avere l’idea di trasformare la dimora storica in una struttura ricettiva con ristorante e camere, ottima per banchetti di nozze e ricevimenti grazie al suo ampio parco mediterraneo. «Il progetto ha preso il via quando mio zio è tornato da Bologna e io ho lasciato l’università per lavorare a Villa Zerbi», inizia a raccontare l’ex allievo. «All’inizio ho fatto di tutto, dal contabile all’elettricista al giardiniere, ma poi ho deciso di fare la cosa più utile per la famiglia, ovvero il cuoco. In realtà non avevo neanche le basi per stare in cucina, figuriamoci per fare i banchetti! Un nostro amico di famiglia, i cui genitori avevano una tenuta di campagna dove organizzavano eventi, mi consigliò di andare alla scuola di cucina di Niko Romito».

L’iscrizione alla scuola di Niko Romito

È l’autunno del 2016 quando Natale Zerbi supera le selezioni e si trasferisce in Abruzzo. «Ho frequentato l’8° Corso di cucina italiana professionale insieme a Roberto Accarino, Alessio Di Sarno, Mario Iannone, Niccolò Frizzini, Renzo Cipriani… me li ricordo tutti! Così come ricordo ancora le lezioni di economia di Zendrini, e quelle di tecniche evolute di cucina dello chef Sangiorgi. E poi le lezioni sulla pasta con lo chef De Blasi, sulla carne con chef Bellavia, sul pane con Dino Como e con gli chef stellati che si sono alternati nei laboratori di cucina».

 «Ristorante didattico: idea geniale»

Il cuoco calabrese ricorda bene anche l’esperienza del ristorante didattico. «Trovo geniale l’utilizzo che lo chef Romito fa del ristorante Spazio Rivisondoli», sottolinea Zerbi. «È stata la mia prima vera esperienza di cuoco. Ero alla partita dei secondi, ma in realtà tutti abbiamo fatto un po’ di tutto. Abbiamo lavorato anche in sala, in contatto con i clienti cui portavamo il piatto preparato da noi».

Tirocinio tra Roma e Abruzzo

Per il tirocinio curricolare Natale Zerbi è stato destinato per un primo periodo a Spazio Roma, che aveva sede ancora a Eataly. «Poi ho trascorso tutta la stagione estiva al ristorante “La Bandiera” di Civitella Casanova, dello chef Marcello Spadone, una stella Michelin», prosegue Natale. «Quindi in autunno siamo tornati tutti a Castel di Sangro per l’esame finale. Il tema era la pasta, e io ho preparato una pasta integrale con salsa di aglio e alici e pangrattato profumato. Un piatto tradizionale semplice e gustoso».

Il ritorno a Taurianova

Finita la scuola, Natale Zerbi lavora per un anno a Spazio Roma, che nel frattempo si è trasferito a piazza Verdi. «A Roma mi sono occupato di primi e pasticceria, dopodiché sono stato richiamato a Taurianova, a lavorare a Villa Zerbi». Dal 2019 agli inizi del 2020 Natale mette a frutto la sua preparazione e la sua esperienza per il ristorante di famiglia, ma la pandemia blocca tutto. «A causa dell’emergenza Covid si è tutto ridimensionato», sottolinea il cuoco «e nei periodi invernali ho cominciato a lavorare in Valle d’Aosta. Per quest’anno in cucina collaboriamo con lo chef Nino Rossi, l’amico di famiglia che mi consigliò di andare a studiare da Niko Romito, e per il futuro abbiamo intenzione di sviluppare l’hotellerie, il servizio camere».

VILLA ZERBI

Viale della Pace 12

89029 TAURIANOVA (RC)

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Reply

CORSO DI CUCINA ITALIANA PROFESSIONALE

Sono aperte le iscrizioni al 21° Corso
Inizio: 25 marzo 2024

SCOPRI DI PIÙ